Photo by Russ Ward https://unsplash.com/s/photos/research-paper

Ricerca basata sull'evidenza

Che cos'è? Perchè ne abbiamo bisogno? Dove possiamo trovarlo?

Che cos'è?

La ricerca basata sull'evidenza è esattamente ciò che sembra, si tratta spesso di studi di scienziati e accademici, che utilizzano esperimenti per comprendere la validità di un'idea. Poiché gli esperimenti hanno dei risultati, indipendentemente dal fatto che siano buoni o cattivi, i risultati servono come prova. Quando ne viene fatto un numero sufficiente, in particolare secondo uno "standard aureo", utilizzando un gruppo campione in doppio cieco in cui metà del gruppo riceve il vero integratore e un altro riceve un placebo, ma i ricercatori non sanno quale gruppo aveva quale integratore , questo produce dati credibili che possono poi essere utilizzati per supportare o screditare l'ipotesi sul supplemento.

Perchè ne abbiamo bisogno?

Nel mondo della medicina moderna, molti trattamenti preventivi includono integratori alimentari. Ad esempio, uno degli integratori più comuni assunti al mondo è la vitamina D. Molte persone nel mondo hanno una carenza di vitamina D perché non trascorrono abbastanza tempo alla luce del sole, che è il modo principale in cui la otteniamo. Sappiamo che le persone hanno bisogno di assumere integratori di vitamina D perché migliaia di studi hanno dimostrato l'efficacia di farlo più e più volte.

Per ogni nuovo trattamento o effetto benefico che potremmo ottenere cambiando ciò che consumiamo e il modo in cui viviamo, di solito sono stati condotti studi che ci dicono di più su quegli effetti e se dobbiamo credere al clamore.

Potresti esserti ritrovato a leggere un articolo di giornale o di rivista che parla di un'enorme scoperta che cambierà le regole della salute. Ad esempio, sui danni di sedersi troppo su una sedia. O come guardare lo schermo del telefono a tarda notte, a causa dell'esposizione alla luce blu, può diminuire la qualità del sonno. Ma ciò a cui potresti non aver prestato attenzione è che questi articoli a volte, ma non sempre, fanno riferimento a uno studio che dimostra le affermazioni dell'articolo. È importante, prima di considerare come un dato di fatto uno qualsiasi dei suggerimenti che queste fonti di informazione suggeriscono, verificare che vi siano prove a sostegno delle affermazioni. Troppo spesso, creatori di contenuti e giornalisti allungano i risultati positivi o negativi o semplicemente non hanno spazio nella loro storia per menzionare la stampa fine. La maggior parte delle volte, tuttavia, possiamo almeno aspettarci un collegamento nell'articolo allo studio a cui fanno riferimento. Ed è qui che le cose si fanno interessanti!

Finché lo studio può essere trovato, puoi prendere in mano il controllo dei fatti e decidere se c'è qualcosa da imparare dalla ricerca. O se ci fosse più da parlare che da camminare nell'interpretazione dei dati. E per le anime molto coraggiose là fuori, puoi persino scegliere la tua avventura e cercare tra i milioni di studi disponibili su Internet per trovare altri studi che ti interessano.

Dove possiamo trovarlo?

Una delle fonti più affidabili di ricerca basata sull'evidenza èPubMed . Un database online di progetti di ricerca scientifica, PubMed è una risorsa eccellente per trovare ricerche basate sull'evidenza. Spesso vengono fatte affermazioni sui benefici o sui danni delle cose che mangiamo, degli stili di vita che scegliamo, dell'ambiente in cui viviamo e, naturalmente, degli integratori che assumiamo. Ma quando tali affermazioni vengono fatte senza fare riferimento allo studio che le dimostra, o quasi altrettanto negative, quando queste affermazioni esagerano la credibilità dei risultati di uno studio, o perché la dimensione del campione non era abbastanza grande, i dati demografici erano distorti o qualsiasi numero di altre variabili che potrebbero consentire risultati convenienti, i lettori sono fuorviati.

Nel bene e nel male, la maggior parte delle persone non è interessata a scavare nella ricerca tecnica che non è una semplice commissione. Ma è importante per chiunque sia disposto a prendere in mano la propria salute e voglia evitare che si verifichino problemi di salute, piuttosto che aspettare i sintomi di malattie e condizioni che potrebbero essere più facili da evitare nelle fasi iniziali, sapere come abbattere il fatti dalla pseudo-scienza.

Quali sono alcune bandiere rosse da cercare?

Senza passare ore e ore a sfogliare la ricerca, è ancora possibile sapere come verificare se uno studio passa l'adunata.

Citazioni

Per prima cosa è meglio avere molti studi di conferma piuttosto che uno solo. La letteratura di PubMed è piena di citazioni che collegano vari studi come citazioni. Se durante l'esame di una presunta affermazione scientifica non è possibile trovare studi o solo uno che non sia citato da altre pubblicazioni, questo è qualcosa a cui prestare attenzione.

Umani o animali?

Mettendo da parte le preoccupazioni etiche, lo studio si basa su animali da laboratorio (topi o scimmie), un'altra forma di vita o esseri umani? Un tipico trampolino di lancio della gerarchia della ricerca è iniziare con i microrganismi (lieviti, batteri, ecc.), a volte questo passaggio viene saltato del tutto e la ricerca inizia con i topi. Se i risultati con i topi sono promettenti, in alcuni casi si formano gruppi di volontari umani. Questa è un'enorme semplificazione del processo, ma è importante notare che le nuove aree di ricerca raramente iniziano con test sugli esseri umani. Ci sono molte ragioni scientificamente rilevanti per seguire questo processo, e talvolta una scoperta con i topi può essere collegata a un risultato simile negli esseri umani, ma sicuramente non sempre. Quindi usa cautela e controlla.

Misura di prova

Il numero di soggetti testati, o il campione, in uno studio, siano essi topi o esseri umani, è un altro fattore importante. Quante persone sono state testate? Dieci? Quaranta? Dieci mila? Questo può fare una grande differenza.

Statisticamente, ciò che accade una volta a un soggetto del test potrebbe non accadere lo stesso a un altro. Molti studi, specialmente con gli esseri umani, sono su piccoli gruppi di test di meno di cento persone. Questo è per una buona ragione, è costoso e richiede tempo organizzare grandi gruppi di persone disposte a far parte di un esperimento. Mentre trenta soggetti di test indipendenti aiutano già come base minima per risultati statisticamente rilevanti, può facilmente essere problematico. In generale, maggiore è la dimensione del campione, meglio è.

Margini dei risultati

Un dettaglio spesso trascurato nei risultati di uno studio sono i margini di variazione dei risultati. Molti risultati dei test misurano una differenza, ci si può aspettare che i soggetti del test abbiano valori elevati nei loro marcatori del sangue, o una stima qualitativa, sarà data dai soggetti del test per come valutano il cambiamento nel proprio stato.

Innumerevoli studi mostrano cambiamenti del 3-6%, in alcuni casi questa potrebbe essere una notizia rivoluzionaria, in altri, stiamo parlando appena percettibili, un cambiamento del tre percento nei propri livelli di energia durante il giorno è trascurabile. Questo è essenzialmente un margine di errore. Un cambiamento positivo dipenderà da uno studio all'altro. Quando valuti la credibilità di uno studio, considera il valore del cambiamento nei risultati e pensa a te stesso se questo è sufficiente per farti entusiasmare o se hai bisogno di vedere risultati definiti più grandi.

Demografia

Quando è stato fatto uno studio con le persone, la prossima cosa da considerare è chi erano i partecipanti. La maggior parte delle volte qui non si trovano molte informazioni, ma dovrebbero essere disponibili l'età e il sesso dei soggetti. A volte le abitudini di vita includono anche, ad esempio, fumatore vs. non fumatore, storia dell'esercizio fisico, ecc. Comprendere come confrontarsi con i soggetti dello studio e aiutare a determinare se i risultati sono rilevanti per la propria condizione fisiologica

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.

Colección destacada

  • How Much Ginseng Should You Take?

    How Much Ginseng Should You Take?

    Ginseng, a revered herb in traditional medicine for centuries, has gained popularity in the West for its potential health benefits. But with so many varieties and conflicting information, a common...

    How Much Ginseng Should You Take?

    Ginseng, a revered herb in traditional medicine for centuries, has gained popularity in the West for its potential health benefits. But with so many varieties and conflicting information, a common...

  • Why should you take L-theanine?

    Why should you take L-theanine?

    L-theanine is a special amino acid that you can find in tea leaves (of the Camellia sinensis plant). Scientific studies have shown that supplementation with L-theanine helps you sleep better, be less anxious, relax,...

    Why should you take L-theanine?

    L-theanine is a special amino acid that you can find in tea leaves (of the Camellia sinensis plant). Scientific studies have shown that supplementation with L-theanine helps you sleep better, be less anxious, relax,...

  • Do NMN supplements increase the risk of cancer?

    ¿Los suplementos de NMN aumentan el riesgo de c...

    NMN o mononucleótido de nicotinamida es un suplemento dietético seguro y bien tolerado. Nuestros cuerpos producen NMN en pequeñas cantidades y lo utilizan para producir NAD+, una molécula de energía.Complementar...

    ¿Los suplementos de NMN aumentan el riesgo de c...

    NMN o mononucleótido de nicotinamida es un suplemento dietético seguro y bien tolerado. Nuestros cuerpos producen NMN en pequeñas cantidades y lo utilizan para producir NAD+, una molécula de energía.Complementar...

1 su 3